Accesso ai servizi

Lunedì, 01 Luglio 2019

ORDINANZA DI LIMITAZIONE DEL CONSUMO DI ACQUA POTABILE


Ordinanza n° 15 /2019                                     del    01/07/2019
ORDINANZA DI LIMITAZIONE DEL CONSUMO DI ACQUA POTABILE PER USI EXTRA-DOMESTICI IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE
IL SINDACO

PREMESSO che l’acqua è una risorsa pubblica ed esauribile di primaria ed assoluta importanza e come tale, l’uso è assoggettabile a regolamentazioni e limitazioni in presenza di motivi di pubblico interesse;

PREMESSO inoltre che il normale innalzarsi delle temperature proprie di questa stagione avranno effetti sui consumi dei cittadini, presumibilmente in aumento, e la probabile carenza degli apporti meteorici può determinare uno stato di sofferenza per molti corpi idrici;

VISTO che il gestore pubblico TECNOEDIL S.p.a. – ciclo idrico integrato ha inviato una richiesta (Protocollo n. 324 del 28/06/19, acquisita al Protocollo n. 3829 del 28/06/2019), di emissione urgente di ordinanza per il divieto di utilizzo di acqua per scopi diversi da quelli igienico sanitari;

VALUTATO che sussistono la necessità e l’urgenza di razionalizzare l’uso della risorsa idrica;

VISTO l’art. 50 comma 5 del Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali approvato con  D.Lgs. 267/2000;

VISTO il regolamento per l’uso e la distribuzione dell’acqua tramite acquedotto;

VISTA la Legge 24/11/1981 n. 689 e s.m.i.;

ORDINA

  1. A far data da oggi e fino ad espresso provvedimento di revoca, il divieto, IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE DI FARE USO DELL'ACQUA EROGATA DALL'ACQUEDOTTO COMUNALE PER INNAFFIARE ORTI, GIARDINI, ALIMENTARE PISCINE, LAVARE CORTILI ED AUTOMEZZI, ED IN GENERE PER OGNI USO DIVERSO DA QUELLO STRETTAMENTE IGIENICO-SANITARIO.

 

  1. Il DIVIETO ASSOLUTO di mettere in comunicazione eventuali sorgenti e/o pozzi privati con la rete dell’acquedotto.

 

La presente ordinanza sarà esecutiva a decorrere dalla data in oggetto indicata, pubblicata all’albo pretorio dell’Ente e portata a conoscenza della cittadinanza con i necessari mezzi di informazione.

La Polizia Locale e le Forze dell’Ordine sono incaricati di far rispettare la presente ordinanza.

AVVERTE

Potranno essere eseguiti controlli da parte degli organi di vigilanza preposti ed in caso di accertata violazione della presente, ai sensi dell’art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000 e s.m.i. saranno applicate le conseguenti sanzioni amministrative da €. 25,00 a €. 500, fatti salvi ulteriori provvedimenti previsti dalla Legge.

INFORMA

La presente ordinanza resterà in vigore fino a revoca.

A norma dell'art. 3, comma 4 della L. 7/8/1990, n.241 si avverte che, avverso alla presente ordinanza, in applicazione della L. 6/12/1971. n.1034, chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere: per incompetenza, per eccesso di potere o per violazione di legge, entro 60 giorni dalla pubblicazione, al Tribunale Amministrativo Regionale di Torino;

 

È fatto obbligo a tutta la popolazione di osservare la presente ordinanza.

 

 

La Morra lì 01/07/2019

 

IL SINDACO

Marialuisa ASCHERI

 


Documenti allegati: